Prenota
Ora

suite

1

1

2

IT

Guest House vicino Colosseo

Perfetta per esplorare la città, la Guest House “Little Queen Suite” è vicino al Colosseo. Il simbolo per antonomasia della capitale dista appena 1.5 chilometri dalla struttura ed è raggiungibile in pochi minuti a piedi.

Basterà percorrere Via Florida verso Piazza dei Calcarari, Via delle Botteghe Oscure, Via di S. Marco, Piazza di S. Marco, Piazza Venezia, Piazza della Madonna di Loreto, Via dei Fori Imperiali, Via del Tempio della Pace, Via del Colosseo, Via Nicola Salvi.

Qui troviamo anche la fermata metro Colosseo (Linea B) e naturalmente l’”Anfiteatro Flavio”, il più grande anfiteatro del mondo, costruito nel 72 d.C. e inaugurato 8 anni dopo.

Era maestoso, poteva contenere tra le 50.000 e le 75.000 persone, e scenograficamente impeccabile grazie alle 80 arcate numerate che caratterizzano ciascuno dei tre registri inferiori.

Anticamente era utilizzato per gli spettacoli dei gladiatori oltre che per rievocazioni di battaglie famose, spettacoli di caccia e drammi basati sulla mitologia classica.

Oggi è inserito in un circuito archeologico completato da Foro Romano e Palatino, visitabile:

  • 30 - 16.30: dall'ultima domenica di ottobre al 15 febbraio;
  • 30 - 17.00: dal 16 febbraio al 15 marzo;
  • 30 - 17.30: dal 16 all'ultimo sabato di marzo;
  • 30 - 19.15: dall'ultima domenica di marzo fino al 31 agosto;
  • 30 - 19.00: dal 1 al 30 settembre;
  • 30 - 18.30: dal 1 all'ultimo sabato di ottobre.

 

La Guest House “Little Queen Suite” si trova vicino anche a Largo Argentina. Pochissimi metri ci separano infatti da una piazza celebre per il complesso archeologico noto come “Area sacra”.

Alcuni lavori edilizi condotti nel 1926 hanno riportato alla luce i resti di quattro templi che rappresentano il complesso più importante di edifici sacri d’età repubblicana media e tarda:

  • Tempio A: III secolo a.C. – gli esperti propendono per il “tempio di Giunone Curitis” o per quello di “Giuturna”;
  • Tempio B: II-I secolo a.C. – dedicato probabilmente alla “Fortuna del giorno presente” (Fortuna huiusce diei);
  • Tempio C: IV-III secolo a.C. – dedicato alla divinità Feronia;
  • Tempio D: II secolo a.C. – identificato con il tempio dei “Lari Permarini” o delle “Ninfe”.

La zona è identificata dalla presenza della “porticus Minucia vetus”, edificata da Marco Minucio Rufo nel 106 a.C.

Il sito è visitabile tutto l’anno, è gratuito ed accessibile anche ai diversamente abili.